Materiali necessari: le pinze.

Inauguro oggi il blog delle tecniche parlandovi dell'attrezzatura necessaria a chi vuole perlinare.

 

 

Di materiale occorrente ce ne vuole poco per iniziare. Tra gli strumenti indispensabili per la realizzazione di tutti i progetti di bigiotteria, ci sono le pinze per maneggiare le minuterie metalliche, fili e cavetti.

LE PINZE

Ne esistono tante in commercio, ma quelle che realmente si usano sono quattro: 

  1. PINZE A PUNTA PIATTA LISCE: 



    Solitamente servono per pressare e chiudere cli schiaccini, i coprinodi e altri accessori metallici. Servono anche aprire gli anellini di aggancio e modellare i fili delicati come quelli in alluminio.

    PINZE A PUNTE CURVE



    Si rivelano molto utili nei poassaggi più delicati della lavorazione; inoltre possono servire per aprire e chiudere gli anellini metallici e per modellare i fili metallici di spessore superiore a 0,60 mm.

    PINZE A PUNTA TONDA



    Sono indicati per avvolgere fili metallici, ma anche per realizzare spirali ed anelli. Grazie alla forma particolare dei loro becchi è possibile variare il diametro dei cerchi e la curvatura del filo. 

    TRONCHESINO



    E' lo strumento indicato per tranciare i fili metallici, di nylon o di acciaio di medio spessore,che sono poi i fili più usati in bigiotteria (fino a 0,80 mm di spessore). In commercio esistono diversi tipi di tronchesini dai modelli di precisione a quelli più professionali e specifici per particolari utilizzi.


Tra le pinze non indispensabili ci sono: LA TENAGLIA che taglia i fili piu spessi degli usuali 0,80 mm; LA PINZA A PUNTA PIATTA zigrinata che serve ad avere una presa più salda ma il cui utilizzo è sconsigliato per i fili metallici più delicati o verniciati che si potrebbero rovinare; LA PINZA A PUNTA PIATTA LUNGA per lavorare in punti più stretti difficilmente raggiungibili con altre pinze a punta piatta comuni.

Nella prossima a lezione vi farò vedere l'utilizzo delle varie pinze. Intanto per chi vuole iniziare è strettamente necessario acquistare le pinze indispensabili e non le ultime descritte che sinceramente ancora non ho acquistato e non credo di farlo in futuro, e poi procedere nella lettura delle varie lezioni.